NON INSEGUIRE DUE CONIGLI

Il tempo è una risorsa uguale per tutti, alcune persone però lo utilizzano meglio riuscendo a fare più cose con più risultati.

Come fanno?  Queste persone riducono le cose da fare. Sono certo che questa affermazione ti sorprenda ma è proprio così. Queste persone ignorano le cose che si potrebbero fare e fanno solo le cose importanti.

Fino a qualche anno fa ero un professionista dell’accumulo di impegni, scadenze e stress. Spesso i risultati mi sfuggivano di mano oppure facevo una fatica bestia.

Poi ho deciso di copiare dalle persona capaci e ho iniziato a focalizzare la mia attenzione su poche cose ma decisive. Ho abbandonato la quantità senza limitare le mie aspettative. 

I miei progetti sono rimasti grandi e impegnativi ma l’attenzione è andata solo verso le azioni a maggiore impatto. L’azione di ridurre ha aperto un nuovo modo di progettare rendendo il tutto più semplice.

Il segreto è stato stabilire l’azione da mettere al primo posto per partire bene e attivare un effetto domino.

La vita però non ci fornisce il libretto delle istruzioni e indovinare il punto di partenza è impegnativo. E’ una ricerca continua che richiede pazienza e perseveranza.

È un po’ come quando vogliamo esperienza e sappiamo che si acquista nel tempo.

È un po’ come quando sogniamo di avere certe abilità e sappiamo che si sviluppano nel tempo.

E’ un po’ come quando desideriamo tanti soldi e sappiamo che si guadagnano nel tempo.

Un illuminante proverbio contadino dice che “non è il caso di inseguire due conigli perché non ne prenderai nemmeno uno”.

La chiave suprema verso il successo è quindi scegliere il giusto punto di partenza.