10 passi per scoprire i tuoi talenti

Si dice che il talento naturale appartenga a circa l’1% della popolazione mondiale. E se questo dato è vero, allora da dove vengono tutti gli altri talenti? 

Con la mia attività di Talent Designer ho avuto la conferma che la maggioranza dei talenti si sviluppano. Il punto di svolta è scoprire quelle abilità che sono dentro la persona e aspettano di essere riconosciute, liberate e trasformate in talento vero e proprio. 

Ecco 10 passi per scoprire i tuoi talenti.

  1. Scegli l’abilità
    Il primo punto è selezionare l’abilità che vuoi sviluppare in talento.
  2. Ruba dai migliori
    Le organizzazioni che sfornano talenti con continuità hanno una caratteristica: gli allievi osservano i maestri. E’ dimostrato che l’osservazione ripetuta di top performer  fissi l’abilità nella mente di chi vuole imparare. Quindi, ruba tutte le informazioni che ti servono.
  3. Incidi l’abilità
    Il metodo della incisione prevede 15 minuti al giorno per ripercorre mentalmente le gesta del maestro. Prova più e più volte, passo dopo passo.
  4. Acquista una moleskine
    Compera un quaderno e appunta ciò che stai imparando. Gli appunti di viaggio ti danno chiarezza sulle tappe del processo.
  5. Scegli la semplicità
    L’azione chiave è praticare in ambienti semplici e con poche distrazioni perché aiutano la produttività della mente molto di più rispetto a quelli lussuosi o pieni di cose. Scegli bene il tuo posto e la mente ti ringrazierà.
  6. Capisci l’abilità
    Le abilità possono essere hard e soft. Le hard sono qualcosa di preciso e ripetibile come comportamenti o competenze specialistiche. Le soft sono flessibili e difficili da replicare perché diverse da persona a persona.
  7. Scia sulla neve fresca
    L’abilità hard si sviluppa con scrupolo, precisione e pazienza. Immagina di sciare su una collina appena innevata. Le prime discese tracciano il percorso preciso. Le tracce successive lo definiscono ancora meglio. Il percorso tracciato ti fa capire gli errori e come restare in traiettoria.
  8. Vai in skateboard
    Le abilità soft sono affascinanti perché soggettive. Immagina uno skater che dribbla all’istante un ostacolo, è una magia! Le abilità soft sono più complesse da sviluppare. Serve osare, sbagliare, ripetere e correggere.
  9. Fai un cocktail
    Un talento si sviluppa allenando sia gli aspetti hard che quelli soft. Il calciatore si allena a eseguire un passaggio regolare, abilità hard, ma anche a sfuggire dalla presa improvvisa di un avversario, abilità soft. Entrambe creano il miracolo del talento.
  10. Scegli un allenatore
    L’insegnante è fondamentale. Scegli una persona che faccia la differenza.