Harley Davidson: un brand che comunica un sogno

Finisce l’estate, passa l’autunno, arriva l’inverno e la moto va a riposo. Ieri mentre pulivo, coccolavo e sistemavo la mia, ho ripensato a quando, da ragazzo, vedevo passare una Harley Davidson e mi venivano i brividi. Poi nella mia vita è arrivata una Sportster.

All’inizio ci siamo studiati, poi capiti e viziati. Ogni volta che salgo sulla mia moto mi emoziono, ogni volta, e questo perché quando scegli una Harley scegli una moto che è un’idea, il senso e la rappresentazione di un’idea precisa.

Per capire di che cosa sto parlando, è sufficiente inserire i dati per “trovare una moto perfetta” su Google e..non uscirà mai una Harley Davidson. Eppure in tanti siamo innamorati di lei.

Due ruote, un motore, un manubrio e una sella che racchiudono un sogno, un sogno che si genera nella pancia e nella parte del cervello che custodisce le emozioni. Sopra ad una Harley l’aria ti accarezza e il mito entra nel corpo generando sensazioni così forti da togliere il respiro.

E’ una moto che contiene tutto: il sogno e il contrasto, grassoni pelati e bionde grintose super sexy, giubbotti in pelle nera e stivali robusti ma anche t shirt a mezze maniche e semplici All Star.

La grandezza di una Harley si capisce dalle reazioni al suo passaggio in strada, una presenza che sembra essere dappertutto. Tutti che girano il collo, rallentano, la cercano con lo sguardo e l’ammirano. Anche quando si è chiusi in casa o in ufficio e passa una Harley ci distraiamo. Il suo rombo è inconfondibile, perché l’Harley ha una grande colpa: un motore che ha il suono più bello che ci sia.

Un suono bello e unico al punto che la Harley Davidson lo ha brevettato registrando il suono del suo scarico, rendendolo unico e inimitabile per sempre. L’Harley ha inventato il sound branding, ovvero l’uso strategico di un suono per identificare e personalizzare il proprio brand. Oggi molte aziende usano il sound branding per identificarsi, BMW, Audi, Tim, Coca Cola…ma la registrazione del suono dello scarico è stata una intuizione straordinaria.

Tutto questo è Harley Davidson, molto più di una moto perché in lei possiamo trovare quel pezzo mancante di noi stessi rimasto nascosto nei sogni, quel qualcosa che non si ascolta mai abbastanza ma che ad un certo punto vuole entrare nella nostra vita, e allora presenta il conto, salta fuori e si materializza in simboli come una Harley Davidson.

l’Harley è una chiamata a lasciarsi trasportare da quei segnali che fanno sudare anche il cuore. Un brand mitologico che si tramanda da sella a sella, da asfalto ad asfalto, da paese a paese con la forza della sua straordinaria idea: diffondere il sapore eterno della libertà di essere se stessi.