ANARCHIA PURA

La vita è un caos di eventi spesso contrastanti che generano varietà ma anche ossessionante ripetizione. Tutto scorre veloce, probabilmente troppo veloce, in una sorta di anarchia pura.

È impegnativo resistere in una quotidianità impazzita, è impegnativo condividere questo caos con le 4/5 persone del nucleo familiare in cui siamo immersi. Tutto è complesso, tutto è moltiplicato.

Ad un certo punto però ci fermiamo. Ragioniamo. Cresciamo e ci chiediamo come ti senti in questo momento?”….e questo già dice tutto…e allora andiamo alla ricerca di un qualche sollievo “Bravo Lucio, sei un bravo professionista!”.

Poi ci guardiamo attorno chiedendoci se a qualcuno importa davvero di chi siamo e che cosa facciamo.

Poi succede qualcosa che ci colpisce, a volte duramente, e tutto appare duro, a volte inspiegabile. Sono momenti in cui fiducia e autostima vanno a terra, e allora ci chiediamo “che cavolo sta succedendo?”.

Poi tutto torna più o meno normale, si quieta e allora possiamo fare i conti del complesso dei fatti.

E’ in questo momento che il complesso della vita ci appare come un magnifico romanzo e che, per essere vero, deve contenere anche momenti non belli.

Questa è la storia di ognuno di noi.

Così è, buona vita a tutti noi.