15 azioni per allenare i tuoi talenti

Sono un Talent Designer e quando mi viene chiesto di sintetizzare la differenza tra le persone che ottengono risultati e le altre, dico che le prime hanno un modo diverso di allenare i propri talenti.

Infatti, la maggioranza delle persone considera l’allenamento meno importante della performance mentre nella mentalità dei grandi talenti, e ne ho conosciuti molti nella mia vita, l’allenamento è la performance.

Ecco le 15 azioni che ti suggerisco per allenare i tuoi talenti.

  1. Trova il punto cruciale
    Il punto cruciale è quello dove sei nel massimo sforzo e se ti allunghi un pò raggiungi un obiettivo impensabile. Non è una zona comoda ma il punto dove lottare come un leone per fare il salto in avanti.
  2. Elimina l’orologio
    L’allenamento è fatto di esercizi, ripetizioni, minuti, ore di allenamento ma soprattutto di tanta qualità. L’allenamento migliore è quello con un numero definito di prove intense piuttosto che ripetizioni a tempo.
  3. Spezzetta l’allenamento
    Il miglioramento arriva per trasformazioni progressive e piccoli avanzamenti quotidiani. Allena poche cose alla volta e rifletti su come il cervello e il corpo stanno lavorano.
  4. Metti i guantoni
    L’allenamento è una lotta. Nel processo di miglioramento lottare non è un optional ma una necessità biologica. Il cervello, così come i muscoli, segue una regola aurea: nessun dolore, nessun guadagno.
  5. Pratica da solo
    La pratica è disciplina e la tua disciplina dipende solo da te. Ho visto tante volte grandi campioni allenarsi anche da soli, in rigorosa solitudine.
  6. Immagina il gesto
    Il nostro cervello si è evoluto in modo che le immagini restino registrate più a lungo rispetto a idee astratte. Crea un’immagine completa e motivante di ciò che vuoi allenare.
  7. Celebra l’errore
    L’errore è il segnale stradale verso il miglioramento. Fermati 30″ per esaminarlo e per imparare qualcosa di nuovo su di te.
  8. Rallenta e ingrandisci
    Una pratica rallentata è una lente di ingrandimento per vedere i miglioramenti, gli errori e le correzioni da apportare. Il buon allenamento non è velocità di esecuzione ma esecuzione corretta. La velocità arriverà…
  9. Mima le azioni
    Pensa ad occhi chiusi e mima quello che vuoi allenare. Ti può sembrare una follia invece ti concentra su ciò che conta di più.
  10. Marca il punto
    Usa i tuoi sensi per memorizzare l’esecuzione perfetta. Fissa le immagini, le sensazioni, il ritmo e quello che ti dici mente nel momento del gesto perfetto.
  11. Rigenera il cervello
    Il riposo e la meditazione rigenerano il cervello in fase di apprendimento e lo preparano al meglio per la successiva sessione di allenamento.
  12. Motivati davvero
    Concentrati sul singolo obiettivo ma anche sulla tua motivazione più grande. Inquadra che cosa ti motiva davvero a lottare per far emergere i tuoi talenti.
  13. Chiudi il libro
    Leggi un libro sul tema. Leggi qualche pagina alla volta. Chiudi il libro e appuntati che cosa hai imparato: In questo modo farai riflessioni importanti. Meno pagine = maggior apprendimento.
  14. Stuzzica l’orgoglio
    Uno dei principali rischi per la qualità dell’allenamento è la routine. Ogni tanto inventa qualcosa che aggiunga interesse e ti spinga in avanti. Qualcuno necessita di denaro, altri di cioccolata…io di orgoglio.
  15. Allena qualcuno
    Se vuoi capire e apprezzare il valore dell’allenamento, prova ad allenare un’altra persona.